Archive for agosto 2011

Un disegno al giorno: 2 – Pane e cipolle

26/08/2011

Pane e cipolle

Ecco fresca fresca la produzione di oggi… che dire… per una ciofeca del genere ci ho messo più di un’ora… 😦 madonna che roba brutta, non ingrandite la foto mi raccomando 😦
La cosa bella è che non sento fame, freddo, noia, solo l’immensa voglia, una volta finito di scurire progressivamente i toni, di prendere in mano l’adorata 6B e far diventare in qualche modo “vive” le cose che ho disegnato.
Mi piacciono tanto le ombre e le highlights… peccato saperli mettere a muzzo 😦 E’ anche per questo che mi sto esercitando…

Annunci

Un disegno al giorno: Pencis

25/08/2011

Il primo disegno è già stato pubblicato qui sul blog.
E’ il primo disegno serio che sia riuscita a fare nella mia vita, dopo aver letto il libro “Disegnare con la parte destra del cervello” (sarà oggetto di un prossimo post 😛 ).
Dopodiché ho deciso di seguire un corso che si richiamava allo stesso libro.
Credo che questo disegno, in ogni caso, sia uno dei migliori che abbia fatto finora, anche se non è per niente rifinito… è il primo in cui ho sperimentato lo “stato alterato dell’artista”.
Una piccola anteprima: ho appena rifatto il ritratto a Francis e spero di pubblicarlo presto per un confronto.
Per farla breve: ecco Pencis

Il primo ritratto di Francis

Progetto: un disegno al giorno

25/08/2011

Uno dei miei hobby è disegnare. Credo di aver sempre avuto l’idea che mi sarebbe piaciuto farlo, ma come la maggior parte della gente, credevo di non avere il talento, il “sacro fuoco”. Chi sa disegnare lo fa con gesto talmente naturale che sembra esserci nato, perciò, visto che a me così naturale non viene, pensavo di essere negata, di non avere speranza di tenere una matita in mano.
Invece, complice un libro e un corso che ho seguito due anni fa (ne parlerò prossimamente), ho scoperto che chiunque può disegnare, ci sono alcuni trucchi per diventarne consapevoli e poi è una questione di affinare la tecnica.
Detto questo, si deve aggiungere la mia proverbiale pigrizia. Certo adesso so che, se volessi, potrei imparare a disegnare bene, il problema è che senza esercizio è impossibile fare dei bei lavori, ma mi deprimo se gli abbozzi mi vengono male. Insomma è un cane che si morde la cosa.
Ho anche libri su libri per imparare le tecniche, però la maggior parte, all’inizio, sono estremamente noiosi (avete presente aste e cerchietti dell’asilo? Ecco).
Perchè dico tutto questo? In questo periodo mi è venuta voglia di riprendere in mano le matite, di esercitarmi costantemente per rendermi conto dei miglioramenti. Voglio cercare di disegnare sempre, almeno un’ora al giorno per la maggior parte della settimana, un po’ seguendo l’estro creativo, un po’ seguendo i libri e i corsi che ho.
E per monitorare i progressi pubblicherò i disegni che faccio mano a mano, in generale saranno abbozzi per un lungo periodo, credo, perchè devo ancora riprendere familiarità con il mezzo e soprattutto non farmi spaventare dalle matite 😀
Per ora lavoro soprattutto con le matite, ma spero di vincere ulteriormente la pigrizia e di fare qualcosa anche con Illustrator.
Al prossimo post con il primo disegno!