Archive for ottobre 2007

Meraviglioso!

27/10/2007

Questione di feeling

18/10/2007

Mi piace fare colloqui con i giovanotti/e al di sotto dei 25 anni. Mi piace proprio. I vecchi non mi piacciono, così come le signore in età. Non mi piacciono nemmeno i giovanotti di 30 anni, belli o brutti non fa differenza.
Sono abituata davvero così male? 🙂

E il valore affettivo?

16/10/2007


My blog is worth $0.00.
How much is your blog worth?

16/10/2007
Cuore 2

(Ics te amore mio) Pensiero stupendo…

09/10/2007

…nasce un poco strisciando. Si potrebbe pensare ad un bisogno d’amore… meglio non dire…

(more…)

Di una splendida giornata

08/10/2007

Ieri è stata una giornata splendida.
Il mio amore mi ha portato a Gardaland, e ha fatto tutto per bene: ha fatto in modo che ci fosse un treno comodo, ha inventato il bus navetta gratuito per Garaland e ha fatto in modo che costruissero il parco proprio lì con tutti i giochi che mi sono piaciuti un casino!
Ha fatto uscire il sole proprio quando eravamo bagnati e ha fatto in modo che la stazione si avvicinasse al parco per non farci perdere il treno… ha fatto in modo che ci fosse un treno da Brescia per Lecco.
Ma soprattutto ha fatto in modo che mi divertissi tantissimo e ha trovato la maniera di rendermi davvero, davvero felice!
E’ stata una giornata meravigliosa, meravigliosa!!!!!
Grazie per la bellissima idea e per la bellissima giornata!!! Smack!

Il terrore corre sul filo

04/10/2007

ATTENZIONE: QUESTO È UN RACCONTO. VORREI AVERE LE VOSTRE OPINIONI E LE VOSTRE OSSERVAZIONI, PIÙ DETTAGLIATE POSSIBILE, VE NE SAREI MOLTO GRATA!

I due ragazzi si guardarono in volto, l’uno con l’altro.
– Sì, abbiamo deciso- dissero.
L’uomo dall’altra parte del bancone annuì, serio. Passò gli oggetti verso i ragazzi.
– Ecco, allora. Prendete- disse, ancora serio, guardandoli. – Se siete sicuri, prendeteli. Il prezzo è minimo, rispetto al guadagno, capite- sospirò.
I due ragazzi, questa volta senza guardarsi, afferrarono gli oggetti, ognuno il proprio.
– E… succederà presto?- disse lei, alzando gli occhi.
L’uomo distolse lo sguardo, poi si strinse nelle spalle. – Non meno di una settimana, comunque. Quindici, venti giorni-.
L’uomo, poi, li guardò di nuovo in viso, prima lui, e poi lei.
– Ma vi cercheranno- riprese dopo un lungo istante. – Vi cercheranno, e proveranno a riportarvi indietro. Cercheranno di convincervi. E se accettate…-
– Non accetteremo- disse lei, con un filo di voce. – Abbiamo pagato anche troppo finora…-
– Se accetterete- riprese l’uomo – se accetterete tornerà tutto come prima. Forse potrete guadagnare qualcosa, o forse no… non si sa mai cosa si inventano, loro- concluse, calcando il tono su quel loro, senza un’occhiata di simpatia ai due ragazzi davanti a lui.

(more…)

I musulmani non hanno il formaggio coi buchi

02/10/2007

Continua la querelle sulla sala consiliare di Oggiono, “oltraggiosamente concessa ai musulmani per le loro preghiere blasfeme e antiscristiane (!)” (cito un po’ a braccio cercando di riassumere e parafrasare dichiarazioni, peraltro equilibrate, che ho trovato sparse qua e là sulla stampa).
Ho per caso rinvenuto il Giornale di Lecco di lunedì 24 settembre, e in un prossimo post vi aggiornerò anche sulla rassegna stampa di lunedì 1 ottobre.
Comunque, ampio spazio all’interno della cronaca locale, un’intera pagina, è occupata dal riassunto della storia, davvero minuscolo perchè, d’altra parte, tutti ne sanno più o meno qualcosa, e tutto il resto è coperto dalle reazioni equilibrate e composte delle forze politiche d’opposizione (Lega) e dalla gente del paese.
Ci sono però alcune cose da riportare prima di commentare le reazioni della gente:
1) I musulmani ad Oggiono sono l’8% della popolazione residente. Non ho dati a portata di mano, ma mi sembra una bella cifra.
2) I musulmani non hanno chiesto esplicitamente la sala consiliare per i loro turpi commerci (ops, scusate), ma hanno chiesto al sindaco di assegnare un luogo per riunirsi, anche una palestra, e il sindaco, come succede per altrui gruppi di cittadini, ha deciso di dare la sala consiliare solo per un mese e solo di sera.
3) C’è una moschea a Costa Masnaga, circa 8 km da Oggiono, ma il sindaco di Costa ha minacciato più volte di chiuderla per sovraffollamento, figuriamoci.
Ecco le equilibrate reazioni dei cittadini di Oggiono (per chi ha pazienza e un’emeroteca a disposizione, tutto è a pagina 59 del Giornale di Lecco del 24 settembre).
Primo titolone “Tutti contro il sindaco Riva: Non vogliamo la moschea” e all’interno: “una scelta che considerano lesiva del sentimento popolare”.
Al centro c’è un’intervista a Magdi Allam, che sotiene che l’iniziativa sia completamente da censurare perchè non aiuta l’integrazione (e qui non capisco bene che cosa intende). Spero che il circolo del tressette non si risenta se il sindaco mai concedesse la sala al circolo degli scacchi, comunque.
La cosa più bella, però si trova nella seconda parte della pagina, in un articolo intitolato “REAZIONI… Noi, a casa loro, non possiamo parlare. Qui fanno quello che vogliono.
Sinceramente basisco. Noi là non possiamo pregare (balla stratosferica : là dove? La gente sa che esistono delle differenze fra paese arabo e paese arabo, o lasciamoancora credere che sia una specie di panarabia gigante con un lider maximo che detta legge?) quindi, a rigor di logica (niente razzismo o populismo, solo logica) nemmeno loro devono poterlo fare qui.
Facciamo un controesempio: se uno svizzero venisse a vivere in Italia dovrebbe evadere le tasse impunemente, anzi, con la protezione della logica popolare. Infatti, pescando di nuovo a piene mani nei luoghi comuni, se gli italiani in Svizzera non pagano le tasse, perchè uno svizzero in Italia dovrebbe pagarle?
Se gli arabi avessero le montagne di emmenthal sarebbero il paese del Bengodi.