Archive for giugno 2007

27 Giugno 2007

30/06/2007

immagine-001.jpgPer farmi perdonare…

Annunci

Fotouscita

26/06/2007

Armato di fotocamera, obbiettivi, cavalletto e del fido Pensotti, vista la bella giornata sono uscito a caccia di foto di Lecco. Sono stato in Cereda, in Crogno e sopra il cimitero di Laorca, producendo una foto decente del lago di Garlate.

dsc_1240.jpg

(more…)

L’Esame

25/06/2007

Ho dato oggi l’esame di Istituzioni di Algebra (II modulo), d’ora in poi “Algebra bla bla”. Prima di farvene la cronaca facciamo una piccola introduzione.

(more…)

Occhio alla spesa

21/06/2007

– Landwind JingaLingaQualcosa, 16’000 euro, SUV cinese, urto frontale a 64 km/h (notare verso del braccio)

1356168h399pd2w266.jpg

“Probabilità di sopravvivenza del conducente scarsa”

“Auto peggiore mai testata dall’EuroNCAP”

– Toyota Yaris, 10’000 euro, compatta giapponese, urto frontale a 65 km/h

5_stelle_ai_crash_test_euro_ncap_per_la_nuova_toyota_yaris_386.jpg

“Record in sicurezza per la categoria”

Ora dite, che auto comprereste per risparmiare ?

Gita a Legnano

18/06/2007

dsc_0815.jpg

dsc_0835.jpg

dsc_911.jpg

dsc_0848.jpg

Sui costi della politica…

15/06/2007

… c’è un disegno di legge di IDV a cui nessuno baderà, TG compresi.

L’Italia dei Valori ha presentato una proposta di legge che, se ci fosse la volontà, potrebbe essere esaminata e votata da Camera e Senato in pochi mesi ed entrare in vigore già nel 2008.

I punti più importanti della nostra proposta di legge sono i seguenti:

1) Riforma delle pensioni dei parlamentari. Il nuovo regime aumenta gli anni per accedere alla pensione e ne riduce l’importo Per ottenere il diritto alla pensione un parlamentare dovrà aver fatto almeno 10 anni di parlamento ed otterrà un vitalizio pari al 25% dello stipendio percepito.

2) Eliminazione dei benefit per i parlamentari. I parlamentari non avranno più diritto a tessere per la libera circolazione autostradale, ferroviaria, marittima e aerea, né al rimborso delle spese telefoniche. Per tutte le voci classificate come rimborso spese in generale, che attualmente sono attribuite in forma forfetaria, saranno rimborsate solo su richiesta corredata dai giustificativi fiscali che testimoniano l’importo e la finalità della spesa sostenuta.

3) Pubblicità e trasparenza dei bilanci. I bilanci di Camera, Senato, Quirinale, ma anche di Corte Costituzionale e Cnel dovranno essere pubblici e accessibili a tutti i cittadini.

4) Niente privilegi per chi cessa dal mandato. I Presidenti di Camera, Senato e della Corte Costituzionale cessando dalla carica non hanno più diritto ai benefit attualmente previsti (auto blu, segreteria, uffici e indennità).

5) Governo più snello con meno ministri. Si stabilisce che il numero totale di ministri di cui si compone il governo non può essere superiore a 17, i membri dell’intero governo, compresi vice ministri e sottosegretari non possono essere più di 72 (attualmente sono 102).

6) Abolizione dei contributi pubblici a tutta l’editoria di partito.

A questi punti che vanno a modificare i privilegi più vergognosi e più invisi alla pubblica opinione si aggiunge una serie di norme per ridurre le spese di governi ed enti locali, per porre un tetto alle consulenze e alle loro retribuzioni da parte della pubblica amministrazione.

Misure semplici che incidono su fenomeni e situazioni che tutti conoscono e che vanno urgentemente votate.”

Stati d’animo

04/06/2007
    C’è un ape che si posa
    sopra un botton di rosa;
    lo succia e se ne va.
    Tutto sommato la felicità
    è una piccola cosa.

(Trilussa)

Paraculi

02/06/2007

Ieri è andata in onda la puntata di AnnoZero nella quale è stato mostrato il documentario BBC sui preti pedofili coperti dal Vaticano. In studio due preti, l’autore del documentario e vittime di abusi da parte di sacerdoti.

Perfino mia madre, la quale nutre un sincero odio verso Santoro e un profondo rispetto verso la Chiesa e il Papa, ha riconosciuto l’assoluta correttezza dimostrata dalla trasmissione nel trattare l’argomento.

Dal Vaticano, dopo il caso delle dichiarazioni di Andrea Rivera, non potevo certo aspettarmi una ammissione di colpa o una risposta equilibrata ed infatti non è arrivata. Che dire della politica ? La Casa delle Libertà prima firma una lettera inviata dalla presidenza Rai per vietare la messa in onda del documentario (curiosa forma di libertà); poi contrattacca tramite i politici «Processo unilaterale» (Bondi, Forza Italia), «Attacco alla Chiesa» (Calderoli, Lega), «Propaganda sinistra» (Gasparri, An), il suo giornale ufficioso «perfida macchinazione orchestrata a danno della Chiesa e attuata strumentalizzando cinicamente una tristissima vicenda umana di pedofilia» (Il Giornale) e i giornali degli amichetti «Una trasmissione meschina che, tanto per cambiare, ha mistificato la realtà spacciando la Chiesa quale organizzazione complice o favoreggiatrice di mascalzoni in clergyman» (Libero). “Il Giornale”, tra l’altro, mente spudoratamente anche su fatti oggettivi «filmato inerente gli scandali di tre preti inglesi accusati di pedofilia» mentre le vittime risarcite solo negli USA sono centinaia !

E il “grande e produttivo Nord” affida i comuni e le province (compresa la mia) ai partiti di questi qui ? Ma vaffacuore !

Prodi-BOOM

01/06/2007

Ho trovati in rete un delirante blog di un improbabile fan sfegatato di Prodi, fatevi due risate.